Nutraceutica: che cos’è e a cosa serve

Nutraceutica: che cos’è e a cosa serve

la nutraceutica e' una parte della scienza alimentare che studia le proprieta' degli estratti animali, vegetali e minerali, e analizza i suoi effetti sul corpo umano

La nutraceutica è la scienza che studia gli estratti di piante, animali, minerali e microrganismi accomunati da una funzione benefica sulla salute dell’uomo.
Oggi, vengono definiti nutraceutici, quei prodotti di origine naturale, contenenti in forma concentrata sostanze presenti negli alimenti, quali componenti di piante, animali,
microrganismi che sono stati isolati o purificati e che, se assunti nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata, favoriscono il mantenimento di uno stato di salute e di benessere.
Questo concetto è stato proposto come un approccio moderno alla scienza dell’alimentazione, definendo il campo di applicazione come “oltre la dieta, prima del farmaco”.

Diversi sono gli alimenti funzionali, dotati di proprietà salutistiche, da cui si ricavano poi i nutraceutici, Tra questi, ci sono innanzitutto i famosi probiotici, batteri vivi presenti nello yogurt o in prodotti simili, capaci di bilanciare la microflora intestinale.

Ma abbiamo anche i prebiotici, tra cui i frutto-oligosaccaridi, incaricati di influenzare l’attività di specie batteriche della flora intestinale già presenti nel nostro corpo.

Ma esistono in particolare degli alimenti nutaceutici ? Certamente sì.

Scopriamo insieme quali peculiarità presentano nello specifico gli alimenti nutraceutici.

Tra gli alimenti legati ai nutraceutici, oltre allo yogurt, c’è soprattutto la frutta e gli ortaggi, ricchi di antiossidanti.

La luteina, utile per la vista, la troviamo negli spinaci, nei cavoli, nei broccoli e nelle uova.

La curcumina nel curry e nel pigmento giallo dello zafferano.

Nei legumi abbiamo gli i soflavoni.

Il lievito di birra contiene aminoacidi, carboidrati, proteine, sali minerali e vitamine.

Nella corteccia del pino marittimo troviamo il picnogenolo, utile per la prevenzione di patologie cardiovascolari e malattie dermiche.

Nel thè la teanina e la teina.

Nella buccia dell’uva e nel vino, tra i famosi polifenoli, si utilizza il resveratrolo.

Gli alimenti nutraceutici si contraddistinguono dunque per le caratteristiche preventive, riequilibrative, terapeutiche e protettive a livello psico-fisiologico.

In conclusione, un alimento nutraceutico è una sostanza alimentare dalle comprovate proprietà benefiche e protettive nei confronti della salute sia fisica, che psicologica dell’individuo.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)
Disqus (0 )