Una corretta alimentazione: vera alleata della vista

Una corretta alimentazione: vera alleata della vista

Il Dr. Marco Moschi, Direttore Sanitario di Clinica Baviera Milano spiega: "Una dieta equilibrata è essenziale anche per avere una buona vista; evitare i grassi in eccesso e mangiare alimenti che forniscono un grande apporto di minerali e vitamine può aiutare a ritardare i segni dell'invecchiamento visivo e a prevenire l'aumento del colesterolo e della pressione sanguigna; tutte cose che possono causare le principali malattie della vista. Noi di Clinica Baviera incoraggiamo a seguire un regime alimentare ricco di vitamine A, C ed E, antiossidanti e Omega 3.

Il senso della vista è fondamentale nella vita di tutti i giorni; l’80% delle informazioni che il cervello riceve quotidianamente sono visive. Inquinamento, stanchezza, stress, batteri, ogni giorno gli occhi sono esposti a diversi fattori che possono danneggiarli, ma ci sono anche delle piccole accortezze che si possono avere per prendersene cura, ad esempio mangiando bene.

Le cellule del corpo umano sono costituite da molecole, a loro volta formate da atomi legati tra loro. Si sente spesso palare di “radicali liberi”: si tratta di molecole “di scarto” prodotte dal normale metabolismo cellulare e che hanno la caratteristica di essere particolarmente reattive, perché presentano un elettrone libero, pronto a interagire con altri elettroni. La generazione dei radicali liberi è un naturale processo fisiologico che ha una sua funzione per il benessere dell’organismo ma è pur vero che un loro accumulo può causare stress ossidativo, condizione che gioca un ruolo importante nello sviluppo di un gran numero di patologie.

Un regime nutrizionale variegato dovrebbe contenere alimenti ricchi di antiossidanti, contenenti Omega 3 e vitamine A e C che agiscono come protezione contro la formazione dei radicali liberi, rallentando i segni dell’invecchiamento come la perdita di acutezza visiva, deterioramento della retina, cataratta o glaucoma.

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera consigliano i migliori alimenti per la vista:

Verdure a foglia verde
Le verdure a foglia verde, come spinaci, bietole, lattuga, ecc. hanno un’alta concentrazione di vitamina A, un potente antiossidante, e contengono luteina e zeaxantina, che funzionano come filtro naturale per i raggi solari che potrebbero essere dannosi per gli occhi. Inoltre, la luteina agisce sulla macula, la porzione della retina chiamata a codificare la visione dei dettagli, che può perdere la sua funzionalità nel tempo. Ottimi anche i broccoli, ricchi di vitamina C che aiuta sempre a combattere i radicali liberi. 

Pesce azzurro
Il pesce azzurro è ricco di proteine e Omega 3, contiene proteine simili a quelle delle uova e della carne e minerali come iodio, magnesio, fosforo, calcio e ferro. I pesci azzurri nuotano lontano, si spostano molto, e, per farlo, hanno bisogno di accumulare grasso nei muscoli. Questo grasso insaturo è un toccasana per la nostra salute, in quanto aiuta a ridurre il rischio di malattie coronariche fino al 30% se consumato due o tre volte a settimana. Inoltre, abbassa la pressione sanguigna e riduce il colesterolo, motivo per cui fa bene alla nostra salute in generale, non solo alla vista. In particolare, però, aiuta a trattare i problemi derivanti dal nervo ottico, la sindrome dell’occhio secco e la degenerazione maculare legata all’età. E’ importante alternare il pesce di grandi dimensioni (pesce spada, tonno, salmone, luccio) con pesci più piccoli (sgombro, sardine, acciughe) a causa del mercurio, dannoso per la nostra salute. Si consiglia anche di alternarlo con pesci bianchi (come orata, pezzonia, merluzzo, baccalà, rombo, scorfano) che forniscono vitamina B, fosforo, ferro e calcio.

Ribes 
Il ribes è un frutto costituito da piccole bacche traslucide dal sapore agrodolce. Come tutte le bacche, ha notevoli quantità di vitamina C, A e altri antiossidanti che le rendono essenziali per la vista. Non tutti sanno che il ribes nero ha più benefici per la salute visiva rispetto ad altri alimenti a cui spesso si attribuisce questa qualità. Sia il ribes nero che quello rosso hanno una grande quantità di flavonoidi e antociani che si distinguono per la loro azione protettiva dei piccoli vasi sanguigni, che sono quelli che raggiungono la retina e prevengono le malattie degenerative della vista. Secondo Clinica Baviera 100 grammi di ribes nero contengono fino a 270 milligrammi di antociani, una quantità molto elevata e ancora non riscontrata in altri ingredienti naturali ritenuti più benefici per gli occhi. Ha anche proprietà antinfiammatorie, migliora il funzionamento dei sistemi digestivo, circolatorio, nervoso e muscolare.

Carote
Le carote sono ricche di beta-carotene e vitamina A, motivo per cui prevengono i sintomi dell’invecchiamento in generale e della vista in particolare. Sono anche ricche di fibre, potassio, vitamina C e magnesio e tra le loro proprietà c’è quella di neutralizzare l’azione distruttiva dei radicali liberi, motivo per cui hanno un’azione benefica per gli occhi; tra l’altro, migliorano la vista di notte.

Sedano
La pianta del sedano è un’ombrellifera ed è conosciuta come pianta officinale fin dagli antichi greci per i suoi benefici in particolare sulla vista. Ha una grande azione antiossidante e combatte i radicali liberi in quanto contiene vitamine A, B1, B2, B9, C ed E e minerali come potassio, calcio, zinco, ferro e silicio, tra gli altri. Protegge la salute cardiovascolare e visiva oltre a stimolare le difese dell’organismo. Aiuta a prevenire le anomalie visive come il glaucoma e anche la cecità poiché purifica il corpo, riduce il colesterolo nel sangue e abbassa i livelli di glucosio.

Mele
Le mele sono uno dei frutti più consumati e tra quelli che apportano maggiori benefici all’organismo. Sono di natura diuretica, quindi favoriscono l’eliminazione delle tossine, contribuiscono all’idratazione del corpo in quanto quasi per l’80% sono composte da acqua. Hanno proprietà antiossidanti, sono ricchi di fibre, vitamine A e C, contengono un alto contenuto di minerali come calcio, potassio, magnesio e flavonoidi. Contribuiscono alla regolazione dei livelli di grasso, prevengono malattie come il diabete e l’ipertensione. Tutte queste proprietà le rendono benefiche per la vista, infatti, aiutano a migliorare la qualità del sangue che irriga il contorno occhi, attivano le funzioni cerebrali che sono fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato oculare e hanno anche un effetto “saziante”, aiutando a evitare  il consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi e zuccheri che possono poi diventare di conseguenza fonte di malattia per i nostri gli occhi.

Fagiolini
I fagiolini forniscono vitamine dei gruppi A, B2, B6 e C, minerali come magnesio, fosforo e potassio e sono una fonte diretta di fibre. Fanno bene alla vista, essendo poveri di grassi e calorie aiutano a prevenire il sovrappeso e riducono il rischio di sviluppare malattie che possono causare il deterioramento della vista. Inoltre, sono antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi. 

Pompelmo
Il pompelmo è un grande alleato della vista; contiene grandi quantità di beta-carotene, che viene convertito in vitamina A ed è un antiossidante. Inoltre contiene molto acido folico che interviene nella formazione e sostituzione dei globuli rossi e bianchi e degli anticorpi e stimola la produzione di collagene.

Gli anacardi
Gli anacardi sono ricchi tra le altre cose di acidi grassi insaturi, fosforo, magnesio, potassio, selenio, vitamine B ed E. E grazie alle loro proprietà favoriscono il corretto funzionamento del sistema nervoso e del sistema cardiovascolare, rafforzano il sistema immunitario e migliorano anche la memoria. Hanno quindi un’azione benefica anche sulla vista, soprattutto per l’apporto della vitamina E che fa ritardare le malattie legate all’età, come la cataratta; inoltre, sono utili per preservare il cristallino e la congiuntiva. 

Riso
Il riso aiuta il buon mantenimento della salute visiva grazie al suo basso contenuto di sodio e controlla l’ipertensione prevenendo il restringimento delle arterie. I vasi sanguigni degli occhi sono molto piccoli, quindi qualsiasi disturbo del sistema cardiovascolare può danneggiarli e compromettere la vista a lungo termine. Inoltre contiene vitamine A, C, composti fenolici e flavonoidi.

Banane
Le banane sono note per il loro alto valore nutritivo e contengono molto potassio che migliora la vista. Inoltre, aiutano a mantenere adeguati livelli di acqua nelle cellule, riequilibrano la pressione sanguigna, intervengono nel sistema metabolico, migliorano il funzionamento del cuore e aiutano il sistema nervoso; e di conseguenza hanno un impatto positivo anche sulla vista. Le banane contribuiscono a regolare la pressione sanguigna, la circolazione e la glicemia e facilitano il corretto funzionamento delle vene e delle arterie degli occhi contrastando la comparsa di patologie nella retina.

Uvetta
L’uvetta fa bene alla salute in generale e agisce direttamente e indirettamente in modo positivo sulla vista. Contiene alti livelli di magnesio, calcio e altre sostanze nutritive che aiutano gli occhi, riduce la fame aiutando a non consumare grassi inutili e contiene fitonutrienti che agiscono direttamente sull’occhio proteggendolo dagli effetti dell’ossidazione. Inoltre, nutre i capillari e migliora la circolazione in modo che il flusso sanguigno che si irradia fino alla zona degli occhi sia di buona qualità e prevenga malattie.

Cavolo rosso
Il cavolo rosso ha un elevato contenuto di antociani, calcio e potassio tra le varie sostanze nutritive. Tutte cose direttamente correlate alla vista. Gli antociani sono pigmenti che si trovano nelle cellule delle piante e fanno molto bene agli occhi. Proteggono i capillari della retina, prevengono malattie visive degenerative, migliorano l’acuità visiva e aiutano anche in patologie come la congiuntivite. Il cavolo rosso è anche ricco di antiossidanti, rafforza il sistema immunitario e mantiene un buon sistema cardiovascolare.

Avocado
L’avocado è ricco di acidi grassi, vitamine, minerali e fibre e fa bene alla salute in generale oltre che agli occhi. In particolare, la vitamina E e i grassi monoinsaturi aiutano a ridurre i livelli di colesterolo che possono influire negativamente anche sulla vista. Agiscono come antiossidanti negli occhi e possono ridurre il rischio di sviluppare una degenerazione maculare legata all’età. 

Mais
Il mais è ricco di luteina e zeaxantina; ne basta una mezza tazza per avere benefici per la vista, inclusa la riduzione del rischio di cataratta e la prevenzione della degenerazione maculare. E’ una fonte importante di antiossidanti, che prevengono la formazione di radicali liberi e un alimento molto completo di vitamine e minerali.

Il Dr. Marco Moschi, Direttore Sanitario di Clinica Baviera Milano spiega: “Una dieta equilibrata è essenziale anche per avere una buona vista; evitare i grassi in eccesso e mangiare alimenti che forniscono un grande apporto di minerali e vitamine può aiutare a ritardare i segni dell’invecchiamento visivo e a prevenire l’aumento del colesterolo e della pressione sanguigna; tutte cose che possono causare le principali malattie della vista. Noi di Clinica Baviera incoraggiamo a seguire un regime alimentare ricco di vitamine A, C ed E, antiossidanti e Omega 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il senso della vista è fondamentale nella vita di tutti i giorni; l’80% delle informazioni che il cervello riceve quotidianamente sono visive. Inquinamento, stanchezza, stress, batteri, ogni giorno gli occhi sono esposti a diversi fattori che possono danneggiarli, ma ci sono anche delle piccole accortezze che si possono avere per prendersene cura, ad esempio mangiando bene.

Le cellule del corpo umano sono costituite da molecole, a loro volta formate da atomi legati tra loro. Si sente spesso palare di “radicali liberi”: si tratta di molecole “di scarto” prodotte dal normale metabolismo cellulare e che hanno la caratteristica di essere particolarmente reattive, perché presentano un elettrone libero, pronto a interagire con altri elettroni. La generazione dei radicali liberi è un naturale processo fisiologico che ha una sua funzione per il benessere dell’organismo ma è pur vero che un loro accumulo può causare stress ossidativo, condizione che gioca un ruolo importante nello sviluppo di un gran numero di patologie.

Un regime nutrizionale variegato dovrebbe contenere alimenti ricchi di antiossidanti, contenenti Omega 3 e vitamine A e C che agiscono come protezione contro la formazione dei radicali liberi, rallentando i segni dell’invecchiamento come la perdita di acutezza visiva, deterioramento della retina, cataratta o glaucoma.

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera consigliano i migliori alimenti per la vista:

Verdure a foglia verde
Le verdure a foglia verde, come spinaci, bietole, lattuga, ecc. hanno un’alta concentrazione di vitamina A, un potente antiossidante, e contengono luteina e zeaxantina, che funzionano come filtro naturale per i raggi solari che potrebbero essere dannosi per gli occhi. Inoltre, la luteina agisce sulla macula, la porzione della retina chiamata a codificare la visione dei dettagli, che può perdere la sua funzionalità nel tempo. Ottimi anche i broccoli, ricchi di vitamina C che aiuta sempre a combattere i radicali liberi. 

Pesce azzurro
Il pesce azzurro è ricco di proteine e Omega 3, contiene proteine simili a quelle delle uova e della carne e minerali come iodio, magnesio, fosforo, calcio e ferro. I pesci azzurri nuotano lontano, si spostano molto, e, per farlo, hanno bisogno di accumulare grasso nei muscoli. Questo grasso insaturo è un toccasana per la nostra salute, in quanto aiuta a ridurre il rischio di malattie coronariche fino al 30% se consumato due o tre volte a settimana. Inoltre, abbassa la pressione sanguigna e riduce il colesterolo, motivo per cui fa bene alla nostra salute in generale, non solo alla vista. In particolare, però, aiuta a trattare i problemi derivanti dal nervo ottico, la sindrome dell’occhio secco e la degenerazione maculare legata all’età. E’ importante alternare il pesce di grandi dimensioni (pesce spada, tonno, salmone, luccio) con pesci più piccoli (sgombro, sardine, acciughe) a causa del mercurio, dannoso per la nostra salute. Si consiglia anche di alternarlo con pesci bianchi (come orata, pezzonia, merluzzo, baccalà, rombo, scorfano) che forniscono vitamina B, fosforo, ferro e calcio.

Ribes 
Il ribes è un frutto costituito da piccole bacche traslucide dal sapore agrodolce. Come tutte le bacche, ha notevoli quantità di vitamina C, A e altri antiossidanti che le rendono essenziali per la vista. Non tutti sanno che il ribes nero ha più benefici per la salute visiva rispetto ad altri alimenti a cui spesso si attribuisce questa qualità. Sia il ribes nero che quello rosso hanno una grande quantità di flavonoidi e antociani che si distinguono per la loro azione protettiva dei piccoli vasi sanguigni, che sono quelli che raggiungono la retina e prevengono le malattie degenerative della vista. Secondo Clinica Baviera 100 grammi di ribes nero contengono fino a 270 milligrammi di antociani, una quantità molto elevata e ancora non riscontrata in altri ingredienti naturali ritenuti più benefici per gli occhi. Ha anche proprietà antinfiammatorie, migliora il funzionamento dei sistemi digestivo, circolatorio, nervoso e muscolare.

Carote
Le carote sono ricche di beta-carotene e vitamina A, motivo per cui prevengono i sintomi dell’invecchiamento in generale e della vista in particolare. Sono anche ricche di fibre, potassio, vitamina C e magnesio e tra le loro proprietà c’è quella di neutralizzare l’azione distruttiva dei radicali liberi, motivo per cui hanno un’azione benefica per gli occhi; tra l’altro, migliorano la vista di notte.

Sedano
La pianta del sedano è un’ombrellifera ed è conosciuta come pianta officinale fin dagli antichi greci per i suoi benefici in particolare sulla vista. Ha una grande azione antiossidante e combatte i radicali liberi in quanto contiene vitamine A, B1, B2, B9, C ed E e minerali come potassio, calcio, zinco, ferro e silicio, tra gli altri. Protegge la salute cardiovascolare e visiva oltre a stimolare le difese dell’organismo. Aiuta a prevenire le anomalie visive come il glaucoma e anche la cecità poiché purifica il corpo, riduce il colesterolo nel sangue e abbassa i livelli di glucosio.

Mele
Le mele sono uno dei frutti più consumati e tra quelli che apportano maggiori benefici all’organismo. Sono di natura diuretica, quindi favoriscono l’eliminazione delle tossine, contribuiscono all’idratazione del corpo in quanto quasi per l’80% sono composte da acqua. Hanno proprietà antiossidanti, sono ricchi di fibre, vitamine A e C, contengono un alto contenuto di minerali come calcio, potassio, magnesio e flavonoidi. Contribuiscono alla regolazione dei livelli di grasso, prevengono malattie come il diabete e l’ipertensione. Tutte queste proprietà le rendono benefiche per la vista, infatti, aiutano a migliorare la qualità del sangue che irriga il contorno occhi, attivano le funzioni cerebrali che sono fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato oculare e hanno anche un effetto “saziante”, aiutando a evitare  il consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi e zuccheri che possono poi diventare di conseguenza fonte di malattia per i nostri gli occhi.

Fagiolini
I fagiolini forniscono vitamine dei gruppi A, B2, B6 e C, minerali come magnesio, fosforo e potassio e sono una fonte diretta di fibre. Fanno bene alla vista, essendo poveri di grassi e calorie aiutano a prevenire il sovrappeso e riducono il rischio di sviluppare malattie che possono causare il deterioramento della vista. Inoltre, sono antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi. 

Pompelmo
Il pompelmo è un grande alleato della vista; contiene grandi quantità di beta-carotene, che viene convertito in vitamina A ed è un antiossidante. Inoltre contiene molto acido folico che interviene nella formazione e sostituzione dei globuli rossi e bianchi e degli anticorpi e stimola la produzione di collagene.

Gli anacardi
Gli anacardi sono ricchi tra le altre cose di acidi grassi insaturi, fosforo, magnesio, potassio, selenio, vitamine B ed E. E grazie alle loro proprietà favoriscono il corretto funzionamento del sistema nervoso e del sistema cardiovascolare, rafforzano il sistema immunitario e migliorano anche la memoria. Hanno quindi un’azione benefica anche sulla vista, soprattutto per l’apporto della vitamina E che fa ritardare le malattie legate all’età, come la cataratta; inoltre, sono utili per preservare il cristallino e la congiuntiva. 

Riso
Il riso aiuta il buon mantenimento della salute visiva grazie al suo basso contenuto di sodio e controlla l’ipertensione prevenendo il restringimento delle arterie. I vasi sanguigni degli occhi sono molto piccoli, quindi qualsiasi disturbo del sistema cardiovascolare può danneggiarli e compromettere la vista a lungo termine. Inoltre contiene vitamine A, C, composti fenolici e flavonoidi.

Banane
Le banane sono note per il loro alto valore nutritivo e contengono molto potassio che migliora la vista. Inoltre, aiutano a mantenere adeguati livelli di acqua nelle cellule, riequilibrano la pressione sanguigna, intervengono nel sistema metabolico, migliorano il funzionamento del cuore e aiutano il sistema nervoso; e di conseguenza hanno un impatto positivo anche sulla vista. Le banane contribuiscono a regolare la pressione sanguigna, la circolazione e la glicemia e facilitano il corretto funzionamento delle vene e delle arterie degli occhi contrastando la comparsa di patologie nella retina.

Uvetta
L’uvetta fa bene alla salute in generale e agisce direttamente e indirettamente in modo positivo sulla vista. Contiene alti livelli di magnesio, calcio e altre sostanze nutritive che aiutano gli occhi, riduce la fame aiutando a non consumare grassi inutili e contiene fitonutrienti che agiscono direttamente sull’occhio proteggendolo dagli effetti dell’ossidazione. Inoltre, nutre i capillari e migliora la circolazione in modo che il flusso sanguigno che si irradia fino alla zona degli occhi sia di buona qualità e prevenga malattie.

Cavolo rosso
Il cavolo rosso ha un elevato contenuto di antociani, calcio e potassio tra le varie sostanze nutritive. Tutte cose direttamente correlate alla vista. Gli antociani sono pigmenti che si trovano nelle cellule delle piante e fanno molto bene agli occhi. Proteggono i capillari della retina, prevengono malattie visive degenerative, migliorano l’acuità visiva e aiutano anche in patologie come la congiuntivite. Il cavolo rosso è anche ricco di antiossidanti, rafforza il sistema immunitario e mantiene un buon sistema cardiovascolare.

Avocado
L’avocado è ricco di acidi grassi, vitamine, minerali e fibre e fa bene alla salute in generale oltre che agli occhi. In particolare, la vitamina E e i grassi monoinsaturi aiutano a ridurre i livelli di colesterolo che possono influire negativamente anche sulla vista. Agiscono come antiossidanti negli occhi e possono ridurre il rischio di sviluppare una degenerazione maculare legata all’età. 

Mais
Il mais è ricco di luteina e zeaxantina; ne basta una mezza tazza per avere benefici per la vista, inclusa la riduzione del rischio di cataratta e la prevenzione della degenerazione maculare. E’ una fonte importante di antiossidanti, che prevengono la formazione di radicali liberi e un alimento molto completo di vitamine e minerali.

Il Dr. Marco Moschi, Direttore Sanitario di Clinica Baviera Milano spiega: “Una dieta equilibrata è essenziale anche per avere una buona vista; evitare i grassi in eccesso e mangiare alimenti che forniscono un grande apporto di minerali e vitamine può aiutare a ritardare i segni dell’invecchiamento visivo e a prevenire l’aumento del colesterolo e della pressione sanguigna; tutte cose che possono causare le principali malattie della vista. Noi di Clinica Baviera incoraggiamo a seguire un regime alimentare ricco di vitamine A, C ed E, antiossidanti e Omega 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il senso della vista è fondamentale nella vita di tutti i giorni; l’80% delle informazioni che il cervello riceve quotidianamente sono visive. Inquinamento, stanchezza, stress, batteri, ogni giorno gli occhi sono esposti a diversi fattori che possono danneggiarli, ma ci sono anche delle piccole accortezze che si possono avere per prendersene cura, ad esempio mangiando bene.

Le cellule del corpo umano sono costituite da molecole, a loro volta formate da atomi legati tra loro. Si sente spesso palare di “radicali liberi”: si tratta di molecole “di scarto” prodotte dal normale metabolismo cellulare e che hanno la caratteristica di essere particolarmente reattive, perché presentano un elettrone libero, pronto a interagire con altri elettroni. La generazione dei radicali liberi è un naturale processo fisiologico che ha una sua funzione per il benessere dell’organismo ma è pur vero che un loro accumulo può causare stress ossidativo, condizione che gioca un ruolo importante nello sviluppo di un gran numero di patologie.

Un regime nutrizionale variegato dovrebbe contenere alimenti ricchi di antiossidanti, contenenti Omega 3 e vitamine A e C che agiscono come protezione contro la formazione dei radicali liberi, rallentando i segni dell’invecchiamento come la perdita di acutezza visiva, deterioramento della retina, cataratta o glaucoma.

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera consigliano i migliori alimenti per la vista:

Verdure a foglia verde
Le verdure a foglia verde, come spinaci, bietole, lattuga, ecc. hanno un’alta concentrazione di vitamina A, un potente antiossidante, e contengono luteina e zeaxantina, che funzionano come filtro naturale per i raggi solari che potrebbero essere dannosi per gli occhi. Inoltre, la luteina agisce sulla macula, la porzione della retina chiamata a codificare la visione dei dettagli, che può perdere la sua funzionalità nel tempo. Ottimi anche i broccoli, ricchi di vitamina C che aiuta sempre a combattere i radicali liberi. 

Pesce azzurro
Il pesce azzurro è ricco di proteine e Omega 3, contiene proteine simili a quelle delle uova e della carne e minerali come iodio, magnesio, fosforo, calcio e ferro. I pesci azzurri nuotano lontano, si spostano molto, e, per farlo, hanno bisogno di accumulare grasso nei muscoli. Questo grasso insaturo è un toccasana per la nostra salute, in quanto aiuta a ridurre il rischio di malattie coronariche fino al 30% se consumato due o tre volte a settimana. Inoltre, abbassa la pressione sanguigna e riduce il colesterolo, motivo per cui fa bene alla nostra salute in generale, non solo alla vista. In particolare, però, aiuta a trattare i problemi derivanti dal nervo ottico, la sindrome dell’occhio secco e la degenerazione maculare legata all’età. E’ importante alternare il pesce di grandi dimensioni (pesce spada, tonno, salmone, luccio) con pesci più piccoli (sgombro, sardine, acciughe) a causa del mercurio, dannoso per la nostra salute. Si consiglia anche di alternarlo con pesci bianchi (come orata, pezzonia, merluzzo, baccalà, rombo, scorfano) che forniscono vitamina B, fosforo, ferro e calcio.

Ribes 
Il ribes è un frutto costituito da piccole bacche traslucide dal sapore agrodolce. Come tutte le bacche, ha notevoli quantità di vitamina C, A e altri antiossidanti che le rendono essenziali per la vista. Non tutti sanno che il ribes nero ha più benefici per la salute visiva rispetto ad altri alimenti a cui spesso si attribuisce questa qualità. Sia il ribes nero che quello rosso hanno una grande quantità di flavonoidi e antociani che si distinguono per la loro azione protettiva dei piccoli vasi sanguigni, che sono quelli che raggiungono la retina e prevengono le malattie degenerative della vista. Secondo Clinica Baviera 100 grammi di ribes nero contengono fino a 270 milligrammi di antociani, una quantità molto elevata e ancora non riscontrata in altri ingredienti naturali ritenuti più benefici per gli occhi. Ha anche proprietà antinfiammatorie, migliora il funzionamento dei sistemi digestivo, circolatorio, nervoso e muscolare.

Carote
Le carote sono ricche di beta-carotene e vitamina A, motivo per cui prevengono i sintomi dell’invecchiamento in generale e della vista in particolare. Sono anche ricche di fibre, potassio, vitamina C e magnesio e tra le loro proprietà c’è quella di neutralizzare l’azione distruttiva dei radicali liberi, motivo per cui hanno un’azione benefica per gli occhi; tra l’altro, migliorano la vista di notte.

Sedano
La pianta del sedano è un’ombrellifera ed è conosciuta come pianta officinale fin dagli antichi greci per i suoi benefici in particolare sulla vista. Ha una grande azione antiossidante e combatte i radicali liberi in quanto contiene vitamine A, B1, B2, B9, C ed E e minerali come potassio, calcio, zinco, ferro e silicio, tra gli altri. Protegge la salute cardiovascolare e visiva oltre a stimolare le difese dell’organismo. Aiuta a prevenire le anomalie visive come il glaucoma e anche la cecità poiché purifica il corpo, riduce il colesterolo nel sangue e abbassa i livelli di glucosio.

Mele
Le mele sono uno dei frutti più consumati e tra quelli che apportano maggiori benefici all’organismo. Sono di natura diuretica, quindi favoriscono l’eliminazione delle tossine, contribuiscono all’idratazione del corpo in quanto quasi per l’80% sono composte da acqua. Hanno proprietà antiossidanti, sono ricchi di fibre, vitamine A e C, contengono un alto contenuto di minerali come calcio, potassio, magnesio e flavonoidi. Contribuiscono alla regolazione dei livelli di grasso, prevengono malattie come il diabete e l’ipertensione. Tutte queste proprietà le rendono benefiche per la vista, infatti, aiutano a migliorare la qualità del sangue che irriga il contorno occhi, attivano le funzioni cerebrali che sono fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato oculare e hanno anche un effetto “saziante”, aiutando a evitare  il consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi e zuccheri che possono poi diventare di conseguenza fonte di malattia per i nostri gli occhi.

Fagiolini
I fagiolini forniscono vitamine dei gruppi A, B2, B6 e C, minerali come magnesio, fosforo e potassio e sono una fonte diretta di fibre. Fanno bene alla vista, essendo poveri di grassi e calorie aiutano a prevenire il sovrappeso e riducono il rischio di sviluppare malattie che possono causare il deterioramento della vista. Inoltre, sono antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi. 

Pompelmo
Il pompelmo è un grande alleato della vista; contiene grandi quantità di beta-carotene, che viene convertito in vitamina A ed è un antiossidante. Inoltre contiene molto acido folico che interviene nella formazione e sostituzione dei globuli rossi e bianchi e degli anticorpi e stimola la produzione di collagene.

Gli anacardi
Gli anacardi sono ricchi tra le altre cose di acidi grassi insaturi, fosforo, magnesio, potassio, selenio, vitamine B ed E. E grazie alle loro proprietà favoriscono il corretto funzionamento del sistema nervoso e del sistema cardiovascolare, rafforzano il sistema immunitario e migliorano anche la memoria. Hanno quindi un’azione benefica anche sulla vista, soprattutto per l’apporto della vitamina E che fa ritardare le malattie legate all’età, come la cataratta; inoltre, sono utili per preservare il cristallino e la congiuntiva. 

Riso
Il riso aiuta il buon mantenimento della salute visiva grazie al suo basso contenuto di sodio e controlla l’ipertensione prevenendo il restringimento delle arterie. I vasi sanguigni degli occhi sono molto piccoli, quindi qualsiasi disturbo del sistema cardiovascolare può danneggiarli e compromettere la vista a lungo termine. Inoltre contiene vitamine A, C, composti fenolici e flavonoidi.

Banane
Le banane sono note per il loro alto valore nutritivo e contengono molto potassio che migliora la vista. Inoltre, aiutano a mantenere adeguati livelli di acqua nelle cellule, riequilibrano la pressione sanguigna, intervengono nel sistema metabolico, migliorano il funzionamento del cuore e aiutano il sistema nervoso; e di conseguenza hanno un impatto positivo anche sulla vista. Le banane contribuiscono a regolare la pressione sanguigna, la circolazione e la glicemia e facilitano il corretto funzionamento delle vene e delle arterie degli occhi contrastando la comparsa di patologie nella retina.

Uvetta
L’uvetta fa bene alla salute in generale e agisce direttamente e indirettamente in modo positivo sulla vista. Contiene alti livelli di magnesio, calcio e altre sostanze nutritive che aiutano gli occhi, riduce la fame aiutando a non consumare grassi inutili e contiene fitonutrienti che agiscono direttamente sull’occhio proteggendolo dagli effetti dell’ossidazione. Inoltre, nutre i capillari e migliora la circolazione in modo che il flusso sanguigno che si irradia fino alla zona degli occhi sia di buona qualità e prevenga malattie.

Cavolo rosso
Il cavolo rosso ha un elevato contenuto di antociani, calcio e potassio tra le varie sostanze nutritive. Tutte cose direttamente correlate alla vista. Gli antociani sono pigmenti che si trovano nelle cellule delle piante e fanno molto bene agli occhi. Proteggono i capillari della retina, prevengono malattie visive degenerative, migliorano l’acuità visiva e aiutano anche in patologie come la congiuntivite. Il cavolo rosso è anche ricco di antiossidanti, rafforza il sistema immunitario e mantiene un buon sistema cardiovascolare.

Avocado
L’avocado è ricco di acidi grassi, vitamine, minerali e fibre e fa bene alla salute in generale oltre che agli occhi. In particolare, la vitamina E e i grassi monoinsaturi aiutano a ridurre i livelli di colesterolo che possono influire negativamente anche sulla vista. Agiscono come antiossidanti negli occhi e possono ridurre il rischio di sviluppare una degenerazione maculare legata all’età. 

Mais
Il mais è ricco di luteina e zeaxantina; ne basta una mezza tazza per avere benefici per la vista, inclusa la riduzione del rischio di cataratta e la prevenzione della degenerazione maculare. E’ una fonte importante di antiossidanti, che prevengono la formazione di radicali liberi e un alimento molto completo di vitamine e minerali.

Il Dr. Marco Moschi, Direttore Sanitario di Clinica Baviera Milano spiega: “Una dieta equilibrata è essenziale anche per avere una buona vista; evitare i grassi in eccesso e mangiare alimenti che forniscono un grande apporto di minerali e vitamine può aiutare a ritardare i segni dell’invecchiamento visivo e a prevenire l’aumento del colesterolo e della pressione sanguigna; tutte cose che possono causare le principali malattie della vista. Noi di Clinica Baviera incoraggiamo a seguire un regime alimentare ricco di vitamine A, C ed E, antiossidanti e Omega 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il senso della vista è fondamentale nella vita di tutti i giorni; l’80% delle informazioni che il cervello riceve quotidianamente sono visive. Inquinamento, stanchezza, stress, batteri, ogni giorno gli occhi sono esposti a diversi fattori che possono danneggiarli, ma ci sono anche delle piccole accortezze che si possono avere per prendersene cura, ad esempio mangiando bene.

Le cellule del corpo umano sono costituite da molecole, a loro volta formate da atomi legati tra loro. Si sente spesso palare di “radicali liberi”: si tratta di molecole “di scarto” prodotte dal normale metabolismo cellulare e che hanno la caratteristica di essere particolarmente reattive, perché presentano un elettrone libero, pronto a interagire con altri elettroni. La generazione dei radicali liberi è un naturale processo fisiologico che ha una sua funzione per il benessere dell’organismo ma è pur vero che un loro accumulo può causare stress ossidativo, condizione che gioca un ruolo importante nello sviluppo di un gran numero di patologie.

Un regime nutrizionale variegato dovrebbe contenere alimenti ricchi di antiossidanti, contenenti Omega 3 e vitamine A e C che agiscono come protezione contro la formazione dei radicali liberi, rallentando i segni dell’invecchiamento come la perdita di acutezza visiva, deterioramento della retina, cataratta o glaucoma.

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera consigliano i migliori alimenti per la vista:

Verdure a foglia verde
Le verdure a foglia verde, come spinaci, bietole, lattuga, ecc. hanno un’alta concentrazione di vitamina A, un potente antiossidante, e contengono luteina e zeaxantina, che funzionano come filtro naturale per i raggi solari che potrebbero essere dannosi per gli occhi. Inoltre, la luteina agisce sulla macula, la porzione della retina chiamata a codificare la visione dei dettagli, che può perdere la sua funzionalità nel tempo. Ottimi anche i broccoli, ricchi di vitamina C che aiuta sempre a combattere i radicali liberi. 

Pesce azzurro
Il pesce azzurro è ricco di proteine e Omega 3, contiene proteine simili a quelle delle uova e della carne e minerali come iodio, magnesio, fosforo, calcio e ferro. I pesci azzurri nuotano lontano, si spostano molto, e, per farlo, hanno bisogno di accumulare grasso nei muscoli. Questo grasso insaturo è un toccasana per la nostra salute, in quanto aiuta a ridurre il rischio di malattie coronariche fino al 30% se consumato due o tre volte a settimana. Inoltre, abbassa la pressione sanguigna e riduce il colesterolo, motivo per cui fa bene alla nostra salute in generale, non solo alla vista. In particolare, però, aiuta a trattare i problemi derivanti dal nervo ottico, la sindrome dell’occhio secco e la degenerazione maculare legata all’età. E’ importante alternare il pesce di grandi dimensioni (pesce spada, tonno, salmone, luccio) con pesci più piccoli (sgombro, sardine, acciughe) a causa del mercurio, dannoso per la nostra salute. Si consiglia anche di alternarlo con pesci bianchi (come orata, pezzonia, merluzzo, baccalà, rombo, scorfano) che forniscono vitamina B, fosforo, ferro e calcio.

Ribes 
Il ribes è un frutto costituito da piccole bacche traslucide dal sapore agrodolce. Come tutte le bacche, ha notevoli quantità di vitamina C, A e altri antiossidanti che le rendono essenziali per la vista. Non tutti sanno che il ribes nero ha più benefici per la salute visiva rispetto ad altri alimenti a cui spesso si attribuisce questa qualità. Sia il ribes nero che quello rosso hanno una grande quantità di flavonoidi e antociani che si distinguono per la loro azione protettiva dei piccoli vasi sanguigni, che sono quelli che raggiungono la retina e prevengono le malattie degenerative della vista. Secondo Clinica Baviera 100 grammi di ribes nero contengono fino a 270 milligrammi di antociani, una quantità molto elevata e ancora non riscontrata in altri ingredienti naturali ritenuti più benefici per gli occhi. Ha anche proprietà antinfiammatorie, migliora il funzionamento dei sistemi digestivo, circolatorio, nervoso e muscolare.

Carote
Le carote sono ricche di beta-carotene e vitamina A, motivo per cui prevengono i sintomi dell’invecchiamento in generale e della vista in particolare. Sono anche ricche di fibre, potassio, vitamina C e magnesio e tra le loro proprietà c’è quella di neutralizzare l’azione distruttiva dei radicali liberi, motivo per cui hanno un’azione benefica per gli occhi; tra l’altro, migliorano la vista di notte.

Sedano
La pianta del sedano è un’ombrellifera ed è conosciuta come pianta officinale fin dagli antichi greci per i suoi benefici in particolare sulla vista. Ha una grande azione antiossidante e combatte i radicali liberi in quanto contiene vitamine A, B1, B2, B9, C ed E e minerali come potassio, calcio, zinco, ferro e silicio, tra gli altri. Protegge la salute cardiovascolare e visiva oltre a stimolare le difese dell’organismo. Aiuta a prevenire le anomalie visive come il glaucoma e anche la cecità poiché purifica il corpo, riduce il colesterolo nel sangue e abbassa i livelli di glucosio.

Mele
Le mele sono uno dei frutti più consumati e tra quelli che apportano maggiori benefici all’organismo. Sono di natura diuretica, quindi favoriscono l’eliminazione delle tossine, contribuiscono all’idratazione del corpo in quanto quasi per l’80% sono composte da acqua. Hanno proprietà antiossidanti, sono ricchi di fibre, vitamine A e C, contengono un alto contenuto di minerali come calcio, potassio, magnesio e flavonoidi. Contribuiscono alla regolazione dei livelli di grasso, prevengono malattie come il diabete e l’ipertensione. Tutte queste proprietà le rendono benefiche per la vista, infatti, aiutano a migliorare la qualità del sangue che irriga il contorno occhi, attivano le funzioni cerebrali che sono fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato oculare e hanno anche un effetto “saziante”, aiutando a evitare  il consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi e zuccheri che possono poi diventare di conseguenza fonte di malattia per i nostri gli occhi.

Fagiolini
I fagiolini forniscono vitamine dei gruppi A, B2, B6 e C, minerali come magnesio, fosforo e potassio e sono una fonte diretta di fibre. Fanno bene alla vista, essendo poveri di grassi e calorie aiutano a prevenire il sovrappeso e riducono il rischio di sviluppare malattie che possono causare il deterioramento della vista. Inoltre, sono antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi. 

Pompelmo
Il pompelmo è un grande alleato della vista; contiene grandi quantità di beta-carotene, che viene convertito in vitamina A ed è un antiossidante. Inoltre contiene molto acido folico che interviene nella formazione e sostituzione dei globuli rossi e bianchi e degli anticorpi e stimola la produzione di collagene.

Gli anacardi
Gli anacardi sono ricchi tra le altre cose di acidi grassi insaturi, fosforo, magnesio, potassio, selenio, vitamine B ed E. E grazie alle loro proprietà favoriscono il corretto funzionamento del sistema nervoso e del sistema cardiovascolare, rafforzano il sistema immunitario e migliorano anche la memoria. Hanno quindi un’azione benefica anche sulla vista, soprattutto per l’apporto della vitamina E che fa ritardare le malattie legate all’età, come la cataratta; inoltre, sono utili per preservare il cristallino e la congiuntiva. 

Riso
Il riso aiuta il buon mantenimento della salute visiva grazie al suo basso contenuto di sodio e controlla l’ipertensione prevenendo il restringimento delle arterie. I vasi sanguigni degli occhi sono molto piccoli, quindi qualsiasi disturbo del sistema cardiovascolare può danneggiarli e compromettere la vista a lungo termine. Inoltre contiene vitamine A, C, composti fenolici e flavonoidi.

Banane
Le banane sono note per il loro alto valore nutritivo e contengono molto potassio che migliora la vista. Inoltre, aiutano a mantenere adeguati livelli di acqua nelle cellule, riequilibrano la pressione sanguigna, intervengono nel sistema metabolico, migliorano il funzionamento del cuore e aiutano il sistema nervoso; e di conseguenza hanno un impatto positivo anche sulla vista. Le banane contribuiscono a regolare la pressione sanguigna, la circolazione e la glicemia e facilitano il corretto funzionamento delle vene e delle arterie degli occhi contrastando la comparsa di patologie nella retina.

Uvetta
L’uvetta fa bene alla salute in generale e agisce direttamente e indirettamente in modo positivo sulla vista. Contiene alti livelli di magnesio, calcio e altre sostanze nutritive che aiutano gli occhi, riduce la fame aiutando a non consumare grassi inutili e contiene fitonutrienti che agiscono direttamente sull’occhio proteggendolo dagli effetti dell’ossidazione. Inoltre, nutre i capillari e migliora la circolazione in modo che il flusso sanguigno che si irradia fino alla zona degli occhi sia di buona qualità e prevenga malattie.

Cavolo rosso
Il cavolo rosso ha un elevato contenuto di antociani, calcio e potassio tra le varie sostanze nutritive. Tutte cose direttamente correlate alla vista. Gli antociani sono pigmenti che si trovano nelle cellule delle piante e fanno molto bene agli occhi. Proteggono i capillari della retina, prevengono malattie visive degenerative, migliorano l’acuità visiva e aiutano anche in patologie come la congiuntivite. Il cavolo rosso è anche ricco di antiossidanti, rafforza il sistema immunitario e mantiene un buon sistema cardiovascolare.

Avocado
L’avocado è ricco di acidi grassi, vitamine, minerali e fibre e fa bene alla salute in generale oltre che agli occhi. In particolare, la vitamina E e i grassi monoinsaturi aiutano a ridurre i livelli di colesterolo che possono influire negativamente anche sulla vista. Agiscono come antiossidanti negli occhi e possono ridurre il rischio di sviluppare una degenerazione maculare legata all’età. 

Mais
Il mais è ricco di luteina e zeaxantina; ne basta una mezza tazza per avere benefici per la vista, inclusa la riduzione del rischio di cataratta e la prevenzione della degenerazione maculare. E’ una fonte importante di antiossidanti, che prevengono la formazione di radicali liberi e un alimento molto completo di vitamine e minerali.

Il Dr. Marco Moschi, Direttore Sanitario di Clinica Baviera Milano spiega: “Una dieta equilibrata è essenziale anche per avere una buona vista; evitare i grassi in eccesso e mangiare alimenti che forniscono un grande apporto di minerali e vitamine può aiutare a ritardare i segni dell’invecchiamento visivo e a prevenire l’aumento del colesterolo e della pressione sanguigna; tutte cose che possono causare le principali malattie della vista. Noi di Clinica Baviera incoraggiamo a seguire un regime alimentare ricco di vitamine A, C ed E, antiossidanti e Omega 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)
Disqus (0 )